IL PROTOCOLLO DI VALUTAZIONE INTERCULTURA

per la valutazione della competenza interculturale degli studenti che partecipano a programmi scolastici all’estero

Unità formativa di 25 ore a cura della Fondazione Intercultura

 

8 ottobre 2018 – Trento – Liceo Linguistico Sophie M. Scholl - Via Mattioli, 8

9 ottobre 2018 – Bologna – Liceo Scientifico “Copernico” - Via Ferruccio Garavaglia 11

10 ottobre 2018 – Milano – IIS Bertarelli – Ferraris , Corso di Porta Romana, 110

12 ottobre 2018 – Palermo – Liceo Classico “G. Garibaldi” – Canonico Rotolo 1 

 

La mobilità studentesca rappresenta un punto centrale nel processo di internazionalizzazione della scuola. Questo fenomeno pone però alcune sfide, tra cui la valutazione delle competenze acquisite dagli studenti nel corso dell’esperienza all’estero: che cosa deve valutare il Consiglio di classe e come?

La normativa italiana prevede che il Consiglio di classe effettui una valutazione globale delle competenze disciplinari fondamentali e delle competenze trasversali. Tra queste ultime, la ricerca pedagogica afferma che la principale competenza attesa è quella interculturale.

Per questo l’Università degli Studi di Udine, per iniziativa e con il sostegno della Fondazione Intercultura, ha condotto una ricerca azione che ha coinvolto 113 docenti in tutta Italia e che ha prodotto il Protocollo di valutazione Intercultura. Il Protocollo, composto di vari strumenti, consente agli insegnanti di valutare la competenza interculturale degli studenti che hanno partecipato a un programma annuale di studio all’estero.

La Fondazione Intercultura propone un corso di formazione di 25 ore (descritto in dettaglio nel documento allegato) sul Protocollo di valutazione Intercultura, rivolto a docenti della scuola secondaria di II grado che hanno almeno uno studente all’estero con un programma di studio annuale nell’a.s. 2018/2019.

La Fondazione Intercultura è ente accreditato per la formazione del personale della scuola con Decreto MIUR del 22 luglio 2010 e adeguato alla Direttiva n.170/2016 in data 1 dicembre 2016 e fornirà pertanto adeguata certificazione.

Le iscrizioni sono aperte attraverso i link qui sotto.